Fra i malesseri più frequenti nei bambini vi è, sicuramente, la diarrea. Essa è dovuta all’insorgere di infezioni e molto spesso guarisce spontaneamente entro 24 ore. In casi più acuti è meglio rivolgersi al pediatra.

Sintomi
La diarrea si considera patologica quando si manifesta con quattro o cinque evacuazioni quotidiane. Le mamme più apprensive si agitano già dopo un episodio in cui il piccolo produce feci semiliquide o liquide. Nei casi più gravi la diarrea è accompagnata da inappetenza, disidratazione, vomito e da una significativa perdita di peso.
Purtroppo i genitori hanno difficoltà a capire cosa succede ai neonati e i bambini piccoli.
I neonati tendono a piangere, ad avere difficoltà ad addormentarsi oppure a dormire oltre l’orario consueto. I bambini più grandicelli appaiono stranamente allegri o troppo svogliati.

Di cosa si tratta?
Quando virus, batteri e parassiti entrano in contatto con l’organismo del bambino alterandone la flora intestinale insorgono episodi di diarrea.
Essa può verificarsi quando, nella dieta, vengono introdotte delle variazioni: infatti è molto frequente nella fase di svezzamento. Quando i bambini cominciano a frequentare l’asilo sono esposti al rischio di infezioni virali.


Prevenire è meglio che curare!
Rispettare le più elementari regole igieniche è il modo per difendere ogni bambino dalle infezioni: cibi lavati male sono sicuro veicolo di agenti negativi che minacciano la salute anche degli adulti.
Dopo il primo episodio di diarrea è meglio adottare un regime alimentare che permette all’organismo di ritrovare il suo equilibrio.
diarrea bambini Come curare la diarrea nei bambini: i probiotici
I fermenti lattici sono dei validi alleati. Essi sono dei fermenti vivi, degli zuccheri non digeribili, che superano intatti le barriere gastriche e quando giungono nell’intestino favoriscono la ricostruzione della flora intestinale.
I probiotici sono efficaci non soltanto per la cura della diarrea ma anche per la prevenzione.
Adottare uno stile di vita corretto è un ottimo insegnamento da inculcare ai figli sin dalla fanciullezza.

Una dieta varia, ricca di acqua, frutta e verdura (ben lavate) e composta da qualche cibo sano e gustoso è una buona regola da insegnare ai più piccoli.
Mangiare lo yogurt, una merenda molto appetitosa, è un’abitudine molto salutare perché essi contengono i preziosi fermenti lattici, veri guardiani del benessere gastro-intestinale dei bambini.

Per qualsiasi dubbio ricordatevi sempre di consultarvi col vostro pediatra.