Sta arrivando il periodo estivo ed ecco che vediamo anche la comparsa delle prime zanzare.
Questi insetti soprattutto nei bambini piccoli possono provocare la comparsa di reazioni infiammatorie che recano molto prurito e talvolta anche piccole infezioni.

Quali rimedi contro le zanzare possiamo adottare per proteggere i neonati e i bambini?
Fino a quando i neonati non hanno almeno 3 mesi, la protezione e il rimedio più naturale ed efficace e l’unico anche che possiamo adottare consiste nel proteggerli con barriere fisiche.
Ad esempio applicando zanzariere di stoffa o di rete sulla culla o sulla carrozzina del piccolo.
Utile è anche mettere zanzariere alle finestre delle camere in cui il bambino soggiorna più frequentemente, in modo da tenere aperte le finestre durante il giorno.

Per la sera invece una protezione adeguata può rivelarsi quella di coprire il più possibile la pelle del bambino con degli indumenti leggeri (maglie e pantaloni lunghi) in modo tale da lasciare esposta la minor quantita’ di pelle possibile e spruzzare i repellenti sui vestiti e non direttamente sulla pelle, in quanto molto delicata.
Sempre sui vestiti si possono anche applicare dei cerotti a base di citronella.

Per i bambini un più grandi invece se necessario si possono utilizzare prodotti naturali a base di lavanda, timo, citronella e geranio che allontanano le zanzare semplicemente con l’odore che a loro risulta sgradevole, senza aggredire la pelle delicata dei piccoli.
zanzare
Interessanti sono anche i recenti dispositivi ad ultrasuoni, innocui per il bambino, che emettendo suoni non udibili dall’uomo tengono lontano questi fastidiosi insetti.
Possono rivelarsi comodi soprattutto se si deve andare in giro (ad esempio l’apparecchio portatile Zanza No della Chicco): certo la loro efficacia è un po’ bassa, ma la loro azione combinata ad altri sistemi può aiutare sicuramente in modo naturale la prevenzione.
Infatti essendo a ultrasuoni, non è necessario areare i locali, come quando si utilizzano prodotti con le piastrine o spray repellenti.

E se il bambino viene punto, come alleviare il dolore?
Se il neonato viene punto, si può utilizzare un po’ di ghiaccio applicato sulla puntura per lenire l’infiammazione mentre nel caso che prurito, gonfiore e fastidio portino a grattarsi parecchio e quindi a una possibile infezione con successiva crosticina, il pediatra potrà consigliare qualche pomata o un prodotto lenitivo per le punture di zanzara per neonati.

Ecco alcuni prodotti utili per la protezione: