Sin dai tempi antichi, i neonati venivano avvolti in un telo, a sua volta posizionato intorno alle spalle e alla vita della madre che in questo modo era libera di sbrigare le faccende domestiche senza allontanarsi dal proprio pargoletto.
Quello che un tempo era solo un pezzo di stoffa, oggi è una pratica e utile fascia porta bebé per portare a spasso il neonato, una vera rivoluzione che ha spodestato carrozzine e passeggini!

I VANTAGGI PER LA MAMMA

Rispetto a marsupi e passeggini, la fascia porta bebé è più semplice da usare ed economica; è utile perché la mamma, come il papà, può utilizzarla fin dai primi giorni per passeggiare all’aria aperta e in casa mentre fa le pulizie, senza interrompere il contatto pelle a pelle tra figlio e genitore.
Per quanto riguarda la salute ci sono solo vantaggi: tenere in braccio un neonato porta problemi alle braccia e alla schiena, mentre con la fascia porta neonato questo non accade perché il peso del bimbo viene distribuito uniformemente tra spalle e schiena, senza compromettere la colonna vertebrale.
Anche se si allatta, la fascia è utile in quanto la mamma potrà vivere il periodo dell’allattamento senza stress e il neonato potrà bere il latte a richiesta e addormentarsi, senza dover essere spostato in culla.

I BENEFICI PER IL NEONATO

I benefici che la fascia porta bebé apporta al neonato sono tanti e gli ortopedici ne consigliano l’uso.
Il rapporto tra madre e figlio viene favorito, permettendo al piccolo di riconoscerne il battito del cuore e respiro, due suoni a lui familiari sin da quando era in grembo.
Inoltre in alcuni casi può anche essere un rimedio utile per le coliche. (Vedi anche: Il massaggio naturale della fascia porta bebè in caso di coliche)
L’allacciatura si può regolare in base alla crescita del piccolo, in questo modo le anche si sviluppano correttamente e per finire, il bebè può vedere il viso della mamma imparando a riconoscerne espressioni e tratti somatici.

CONSIGLI SU COME INDOSSARLA

All’inizio può essere un po’ problematico indossare una fascia porta bebé, ma con un po’di pratica diventa anche un gioco divertente. L’annodamento della fascia cambia in base all’età del bebé: fino ai tre mesi il piccolo deve essere sdraiato, la cosiddetta posizione a culla, da tre mesi in poi va posizionato sulla pancia, a sei mesi sull’anca e dai sette sulla schiena.
Per realizzare l’incrocio avvolgente, ideale per i neonati, bisogna appoggiare il centro della fascia sul seno, incrociare i lembi dietro la schiena e tirarli sul davanti per stringere la fascia, dopodiché si passano i lembi sotto le natiche del neonato e annodarli dietro la schiena.
Per i più grandi è consigliato il doppio incrocio, dove al contrario la parte centrale parte dalla schiena, i lembi si portano sul seno incrociandoli per poi riportarli sulla schiena nella stessa maniera, si annoda la fascia davanti o dietro e si infila il bebé nell’incrocio.

Se il neonato sarà avvolto correttamente nella fascia, sia mamma che bebé potranno stare tranquilli e vivere insieme momenti indimenticabili.

Ecco alcuni modelli di fascia porta neonati, con relativi costi:

Fascia Porta Bebé 40Settimane Baby Wrap

Ellaroo Fascia Porta Bebé Lunga

Medela Fascia Porta Bebé

Vital Innovations – Fascia porta bebè “Babasling”