aerosol nei neonati

Oggi gli apparecchi aerosol per neonati e bambini sono uno strumento veramente molto utile da tenere in casa fin dalla nascita. Permettono ai genitori di aiutare i piccoli quando hanno tosse, mal di gola, raffreddore, muco e catarro. Ma non solo: l’aerosol è utile anche in caso di faringiti, bronchiti o infezioni di altro genere dell’apparato respiratorio.

Aerosol neonati e bambini: tosse

La tosse è un sintomo che infastidisce molto i bambini, ma gli permette anche di espellere il muco in caso di raffreddamento. Durante la notte questa crea diversi fastidi a volte al punto da non permettere di dormire al bambino. Vedi anche: Rimedi naturali per la tosse nei neonati e bambini

Se il bambino ha catarro è necessario aiutarlo rendendo questo più fluido per una espulsione più facile. Questo può essere fatto mantenendo il bambino molto idratato ovvero facendogli bere molti liquidi come acqua, tisane calde e brodo, ma anche facendo lavaggi nasali e l’aerosol con acqua fisiologica.

In caso di tosse l’uso dell’aerosol permette di mantenere idratato il cavo oro-faringeo e di lenire l’infiammazione e irritazione causata dal continuo tossire.

Aerosol neonati mentre dormono

Spesso i genitori tendono a fare l’aerosol ai bambini mentre dormono perché altrimenti non riescono a farglielo fare questo non è corretto. infatti i bambini mentre dormono non riescono a inalare il vapore dell’aerosol col farmaco inserito o la soluzione fisiologica.
Questo perché mentre i bambini dormono hanno la respirazione molto leggera e la terapia utilizzata nell’aerosol non riesce ad arrivare sino alla profondità dei bronchi e la terapia ha un’efficacia veramente bassissima se non del tutto nulla.

Aerosol neonati con soluzione fisiologica

L’ aerosol neonati con soluzione fisiologica è un’alternativa ottimale qualora il vostro pediatra non sia raggiungibile e il bambino necessiti di essere aiutato a respirare meglio. L’aerosol con soluzione fisiologica per neonati infatti non ha alcun tipo di controindicazione e permette ai bambini di respirare meglio e a liberare le vie respiratorie da eventuali eccessi di muco.
Il trattamento per i neonati prevede circa 5 ml di soluzione fisiologica per circa 3 volte al giorno, ed è possibile arrivare sino a 10 ml al giorno per bambini più grandi.

Aerosol bambini: quale modello scegliere

Il parametro da considerare per quale modello di aerosol scegliere è in tutti i casi la dimensione della particelle nebulizzate: più sono piccole più raggiungono facilmente i bronchi. Per ottenere un effetto curativo le particelle devono essere comprese in un range compreso da 0.5 a 5 micron. La maggior parte degli apparecchi in commercio nebulizza particelle del diametro di 2 micron.

In commercio si trovano diversi modelli di aerosol, tra cui:

  • aerosol pneumatici , ovvero apparecchi a membrana che sono lenti e rumorosi, ma economici;
  • a pistone con un ottimo rapporto qualità prezzo e hanno una nebulizzazione più fine;
  • aerosol a ultrasuoni che sono super silenziosi e veloci. Possono però rendere difficoltosa la nebulizzazione di alcuni farmaci come i cortisonici e sono consigliati per saltuarie applicazioni e per i bambini poco collaborativi;
  • aerosol con rinowash. Sono apparecchi dotati anche della possibilità di utilizzare oltre alla mascherina per inalazione anche un meccanismo per lavare il naso.

La scelta del modello dell’aerosol, considerando quindi le dimensioni delle particelle, dipende poi da esigenze individuali. Sicuramente quelli a ultrasuoni sono più adatti per i bambini poco collaborativi, quelli con rinowash invece permettono una pulizia completa.

Alcuni modelli di aerosol in commercio

Chicco 00003846000000 Apparecchio per Aerosol a Pistone, 0m+

di Chicco [Artsana]
- Prezzo: EUR 41,89
- Prezzo consigliato: EUR 65,00


Chicco 00009068000000 Apparecchio per Aerosol a Pistone Super Soft Topo, 0m+, Bianco/Grigio

di Chicco [Artsana]
- Prezzo: EUR 40,00
- Prezzo consigliato: EUR 75,90


di - [-]
- Prezzo: -
- Prezzo consigliato: -



di - [-]
- Prezzo: -
- Prezzo consigliato: -