Il passaggio dal biberon alla tazza può essere iniziato in concomitanza con l’inizio dello svezzamento quando viene introdotta anche l’acqua oltre al latte materno o formulato. Siamo intorno quindi dal 6° al 9° mese. Prima iniziano a utilizzare una tazza per bere prima lasceranno il biberon.

Molti pediatra sostengono infatti che dopo l’anno, il biberon non serve più, ma aumenta il rischio carie oltre al fatto che stare attaccato alla tettarella potrebbe interferire con lo sviluppo delle arcate dentarie, situazioni che peggiorano anche di più se il bambino ha l’abitudine di addormentarsi con il suo biberon. Specifichiamo che questo non è il caso dell’allattamento al seno.

Il passaggio dal biberon alla tazza, come per lo spannolinamento (Vedi anche: Spannolinamento: come togliere il pannolino), prevede che i genitori siano del tutto tranquilli, così da trasmettere calma anche al bambino.

Come fare per passare dal biberon alla tazza?

L’introduzione della tazza può essere fatta in maniera graduale, sostituendo ad esempio un primo biberon al giorno, poi due e così via sino a eliminarlo del tutto, oppure può essere eliminato in un giorno solo e proporre al bambino solo la tazza.

La scelta deve essere sempre fatta valutando il proprio bambino e le sue esigenze; come in ogni cosa, imporre uno strumento invece di un altro non è mai opportuno nei bambini troppo piccoli.

Quale tazza dopo il biberon

Togliere il biberon per passare alla tazza include anche la scelta su quale acquistare e quale possa essere di gradimento dal bambino, esistono in commercio dei modelli innanzitutto colorati che invogliano il bambino a utilizzarla, inoltre essendo questa una fase intermedia è bene optare per tazze con i manici e beccuccio morbido.

Si trovano in commercio anche tzzae con la valvola antigoccia e antirovesciamento che impedisce la fuoriuscita dei liquidi, anche se capovolti.
Questi dispositivi stimolano il bimbo a bere da solo senza sporcarsi, soprattutto dopo i 12 mesi.

Prima di imparare ad utilizzare da solo un bicchiere o una tazza normale ci può volere del tempo. Nel periodo in cui fanno pratica è possibile proporgli il dispositivo con all’interno delle sostanze più dense della semplice acqua come dello yogurt da bere o della purea di frutta.

Una volta che  avrà preso confidenza con la tazza con beccuccio sarà possibile togliere il beccucchio e farlo bere direttamente dalla tazza normale.

Il passaggio dal biberon alla tazza è reso più semplice dalle numerose scelte in commercio che variano in base:

– all’età del bambino
– ai colori
– alla loro forma
– alla capacità di contenuto

E’ importante ricordarsi che ogni cambiamento per il bambino è un traguardo che segna la sua crescita e va quindi rispettato.

Alcuni prodotti utili per facilitare il passaggio dal biberon alla tazza: